Paolo Soro

CIG: codice ticket obbligatorio

Stop alle domande di liquidazione di cassaintegrazione prive di codice ticket.

Dal 23 maggio, il sistema di gestione della CIG ordinaria con ticket diventerà obbligatorio per tutte le domande di cassaintegrazione ordinaria industria presentate online.

A partire dal 6 settembre, l’obbligo verrà esteso anche alle domande trasmesse offline e alla cassaintegrazione ordinaria dell’edilizia.

A distanza di quattro anni. La novità procedurale diventa operativa a seguito del messaggio Inps n. 1759/2016, dopo che era stata introdotta con messaggio n. 17014/2012.

In quella nota, infatti, l’ente previdenziale comunicava la messa a disposizione delle aziende, sul sito internet, dell’applicazione Unicigo, richiamabile all’interno delle funzioni di «Cig Ordinaria» dalla voce «Flusso web», utilizzabile tramite ticket Uniemens.

A distanza di quattro anni, dunque, sta per diventare obbligatorio il nuovo sistema che si basa sulla raccolta mensile, tramite il flusso Uniemens, di tutte le informazioni utili alla gestione dell’evento di cassintegrazione (Cigo, cigs o in deroga) e alla modalità di pagamento (diretta dell’Inps, a conguaglio dall’azienda).

Il sistema prevede l’esposizione delle informazioni relative alla sospensione del lavoratore con le tempistiche normalmente utilizzate per i lavoratori e i periodi non oggetto di Cig.

Con il vecchio sistema, l’azienda, una volta presentatasi la necessità di ricorrere alla Cig, per esempio a zero ore, per una parte del personale, doveva sospendere, per questi lavoratori, l’inoltro delle informazioni con la denuncia Uniemens individuale fino a quando non fosse intervenuta l’autorizzazione di cassintegrazione.

Soltanto allora l’azienda poteva comunicare le informazioni retributive pregresse (Cig pregressa) e fornire le informazioni individuali delle somme anticipate e poste a conguaglio.

Al momento della sospensione però l’azienda continuava a elaborare i cedolini paga per tali lavoratori, accantonando le informazioni da comunicare solo successivamente; provvedeva alla registrazione sul Libro Unico (Luc) e, nel caso di Cig a pagamento diretto da parte dell’Inps, procedeva a inviare mensilmente, con un ulteriore specifico flusso (SR41), una serie di informazioni utili al calcolo della prestazione di Cig, informazioni in buona parte coincidenti con quelle previste, ma omesse, dal flusso Uniemens.

Fonte: Italia Oggi

comments powered by Disqus
inps2
top