Paolo Soro

Modifica delle modalità di acquisto dei buoni di lavoro “voucher” telematici

Si riporta il teso delle Risoluzione 20E/2016 dell’Agenzia delle Entrate e della Circolare 68/2016 dell’INPS in materia di acquisto voucher per il lavoro accessorio. Le novità entrano in vigore da oggi, lunedì 2 maggio 2016.

Agenzia delle Entrate: Risoluzione 20/E del 06.04.2016.

Con la convenzione del 9 gennaio 2008 e successivi rinnovi, stipulata tra l'Agenzia delle Entrate e l'Istituto Nazionale Previdenza Sociale (di seguito INPS) è stato regolato il servizio di riscossione, mediante il modello F24, per il versamento dei contributi di spettanza dell'INPS.

Con nota n. 0023.23/03/2016.0013811 l'Inps ha chiesto che la causale contributo "LACC - Lavoro occasionale accessorio", già in uso nel modello F24, venga utilizzata esclusivamente  nel  modello  di  pagamento  "F24  Versamenti  con   elementi identificativi" (ELIDE), per l'acquisto dei buoni lavoro (VOUCHER) per remunerare prestazioni di lavoro accessorio di cui agli articoli 48, 49 e 50 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81.

Tanto premesso, a decorrere dal 2 maggio 2016 la suddetta causale "LACC" è utilizzata esclusivamente nel modello "F24 Versamenti con elementi identificativi" con le seguenti modalità di compilazione.

Nella sezione "CONTRIBUENTE", sono indicati:

-           nei campi "codice fiscale" e "dati anagrafici", il codice fiscale e i dati anagrafici  del soggetto che effettua il versamento.

Nella sezione "ERARIO ED ALTRO", sono indicati:

-           nel campo "tipo", la lettera "I";

-           nel campo "elementi identificativi", nessun valore;

-           nel campo "codice", la causale contributo LACC;

-           nel campo "anno di riferimento", l'anno in cui si effettua il pagamento, nel formato "AAAA".

INPS: Circolare 68 del 28.04.2016

Come noto, le imposte versate con il modello F24 possono essere oggetto di compensazione con i crediti del contribuente, ai sensi della legge n. 241  del  1997. Il contribuente può utilizzare gli importi a credito tramite il modello F24 per il pagamento del debito relativo a diversa imposta, o a ritenute, o a contributi, o per ridurre gli importi a debito relativi alla medesima imposta. Tuttavia occorre evidenziare che gli importi portati in compensazione non possono essere utilizzati per creare disponibilità di somme sul conto del lavoro accessorio. Le somme  che  confluiscono su  tale conto, infatti,  alimentano un conto virtuale necessario per retribuire le prestazioni di lavoro accessorio attraverso i buoni lavoro, diversamente dai versamenti che vengono utilizzati per il pagamento di imposte.

Per tale ragione, a decorrere dal 2 maggio 2016 non sarà più possibile acquistare voucher telematici mediante F24 con la causale LACC – Lavoro occasionale accessorio.

Da tale data, infatti, sarà possibile utilizzare la suddetta causale LACC nel modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”, come previsto dalla  risoluzione  n°20/E del  6 aprile 2016 dell’Agenzia delle Entrate che si allega.

Rimane impregiudicata la possibilità di utilizzare la causale LACC nel modello F24EP per gli Enti e le Amministrazioni Pubbliche autorizzate.

Alla luce di questa novità si riepilogano, dunque, le modalità di acquisto dei voucher telematici a partire dal 2 maggio p.v.:

tramite  modello  “F24 Versamenti  con  elementi  identificativi” con le seguenti modalità di compilazione:

-           nella sezione CONTRIBUENTE, nei campi ”codice fiscale” e “dati anagrafici”, inserire il codice fiscale e i dati anagrafici o la ragione sociale del soggetto che effettua il versamento;

-           nella sezione ERARIO ED ALTRO inserire: nel campo “tipo”, la lettera ”I” – nel campo “elementi identificativi”, nessun valore – nel campo “codice”, la causale contributo LACC – nel campo “anno di riferimento”, l’anno in cui si effettua il pagamento nel formato “AAAA”;

tramite modello “F24 EP” per gli Enti e le Amministrazioni Pubbliche autorizzate secondo le consuete modalità;

tramite versamento  sul  conto  corrente  postale  89778229  intestato  ad  INPS DG LAVORO ACCESSORIO, il cui importo deve necessariamente essere un multiplo di 10. tramite  pagamento  on          line      collegandosi   al            sito  www.inps.it,  nella  sezione  Servizi OnLine/Portale dei pagamenti.

comments powered by Disqus
voucher2
top