Paolo Soro

Consolidato, trasparenza, IRAP, Tonnage Tax: modello pronto

Pubblicato il provvedimento che approva il modello da utilizzare per le comunicazioni concernenti il consolidato, la Tonnage Tax, il regime della trasparenza e l’opzione IRAP.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il provvedimento direttoriale (protocollo 161213 del 17.12.2015), concernente:

Approvazione del modello di “COMUNICAZIONI PER I REGIMI DI TONNAGE TAX, CONSOLIDATO, TRASPARENZA E PER L’OPZIONE IRAP”, delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati.

Di seguito il testo del provvedimento.

1. Approvazione del modello di “COMUNICAZIONI PER I REGIMI DI TONNAGE TAX, CONSOLIDATO, TRASPARENZA E PER L’OPZIONE IRAP”, delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati

1.1. E’ approvato il modello di “COMUNICAZIONI PER I REGIMI DI TONNAGE TAX, CONSOLIDATO, TRASPARENZA E PER L’OPZIONE IRAP”, delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati, annesso al presente provvedimento.

1.2 Il presente provvedimento sostituisce il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate del 26 novembre 2008, il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 2 agosto 2004, il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 4 agosto 2004, i provvedimenti del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 31 marzo 2008 e del 24 luglio 2008.

1.3. Eventuali aggiornamenti e correzioni alle istruzioni e alle specifiche tecniche saranno pubblicati nell’apposita sezione del sito internet dell’Agenzia delle entrate e ne sarà data relativa comunicazione.

2. Composizione del modello di comunicazione

2.1 Il modello di cui al punto 1.1 è composto da un frontespizio, contenente i dati relativi al soggetto che effettua la comunicazione, i dati relativi al rappresentante firmatario della comunicazione, le informazioni relative ai regimi di tonnage tax, consolidato fiscale, trasparenza fiscale e opzione IRAP, la firma della comunicazione e l’impegno alla presentazione telematica da parte dell’intermediario incaricato della trasmissione telematica.

3. Modalità di presentazione della comunicazione

3.1. Il modello di comunicazione di cui al punto 1.1 è presentato in via telematica, direttamente o tramite i soggetti incaricati della trasmissione telematica di cui all’articolo 3, commi 2-bis e 3, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni, attraverso i canali Entratel o Fisconline. La prova della presentazione è costituita dalla ricevuta rilasciata in via telematica dall’Agenzia delle Entrate che attesta l’avvenuto ricevimento della comunicazione.

3.2. Gli utenti del servizio telematico trasmettono i dati contenuti nel modello di comunicazione secondo le specifiche tecniche contenute nel presente provvedimento. La trasmissione per via telematica è effettuata anche utilizzando il software denominato “Regimi opzionali”, disponibile gratuitamente sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it.

3.3. È fatto comunque obbligo ai soggetti incaricati della trasmissione telematica di cui all’articolo 3, commi 2-bis e 3, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni, di rilasciare al contribuente la comunicazione redatta su modello conforme per struttura e sequenza a quello approvato con il presente provvedimento.

Dunque, un solo modello per tutte le opzioni e un’unica modalità di trasmissione (telematica).

comments powered by Disqus
agentrate
top