Paolo Soro

Compensazioni in F24 a prova di software

Italia Oggi pubblica il contenuto della risposta del viceministro all’economia al question time sui problemi tecnici connessi ai disallineamenti tra l’Agenzia delle Entrate e il concessionario della riscossione.

Il diritto alla compensazione dei crediti o delle eccedenze d’imposta del contribuente non può essere inibito da problematiche tecniche.

I disallineamenti fra i data base dell’Agenzia delle entrate e quelli dei concessionario della riscossione non possono essere un ostacolo all’utilizzo in compensazione dei crediti o alle richieste di rimborso dei contribuenti.

L’amministrazione finanziaria è comunque impegnata nella risoluzione delle suddette anomalie e disallineamenti informativi al fine di rimuovere ogni ostacolo al diritto dei contribuenti alla compensazione o al rimborso dei loro crediti ed eccedenze d’imposta.

È questo, in estrema sintesi, il contenuto della risposta fornita dal viceministro all’economia Luigi Casero a un question time (n. 5-0) a firma di Giulio Cesare Sottanelli presso la VI commissione finanze della camera dei deputati.

L’onorevole interrogante evidenziava in particolare come in presenza di ruoli e atti di accertamento per le imprese, e in particolare per quelle di assicurazione, vi siano sistematiche limitazioni all’utilizzo in compensazione e alla richiesta di rimborso dei loro crediti a causa di una non tempestiva acquisizione degli stessi nel patrimonio informativo del concessionario della riscossione.

In pratica, secondo il contenuto del question time in commento, tali imprese pur vantando crediti erariali si vedono opporre da Equitalia la loro compensazione con i debiti a ruolo per vizi dei sistemi di scambio di informazioni fra amministrazione finanziaria e concessionario della riscossione.

La risposta del viceministro all’economia oltre che tranquillizzare in ordine al diritto alla compensazione dei contribuenti, anche al di là degli eventuali problemi tecnico-informatici, impegna gli uffici tecnici dell’amministrazione finanziaria all’effettuazione delle opportune verifiche in merito alle problematiche segnalate dall’onorevole interrogante.

Fonte: Italia Oggi

comments powered by Disqus
internet1
top