Paolo Soro

Agenzia delle Entrate a caccia di dirigenti

L'Agenzia delle Entrate sta cercando di correre ai ripari dopo i devastanti effetti della nota recente sentenza della Consulta che ha dichiarato illegittimi la stragrande maggioranza dei funzionari firmatari degli atti di accertamento.

Sul sito Internet di Italia Oggi viene ripreso il bando per scovare 747 dirigenti, che è stato pubblicato nell'area riservata del portale dell'Agenzia delle Entrate.

Gradite auto-candidature e lettera di presentazione.

Il bando è rivolto a chi già dirigente vuole in un certo senso rimettersi in gioco aiutando l'agenzia a ridisegnare la mappa della dirigenza in vista della preparazione del bando concorso che attua le conseguenze della Corte Costituzionali sui dirigenti incaricati.

I dirigenti interessati potranno manifestare la propria disponibilità presentando un'istanza, entro la mezzanotte dell'11 settembre 2015, a un indirizzo ad hoc: dc.pers.incarichi@agenziaentrate.it.

Gli aspiranti dirigenti dovranno allegare una dichiarazione da cui risulti la mancanza di situazioni di incompatibilità e conflitto di interessi.

Gli interessati potranno manifestare la disponibilità a coprire sino a un massimo di tre posizioni tra quelle presenti nell'elenco dei posti disponibili allegato alla procedura di interpello.

Non potranno infatti subentrare in una sorta di effetto dominio fra quelle rette da titolari e che dovessero scoprirsi in virtù della procedura.

«Per il conferimento degli incarichi in questione si tiene conto, in relazione alla natura e alle caratteristiche degli obiettivi prefissati e alla complessità della struttura interessata», si legge nel documento, «delle attitudini e delle capacità professionali del singolo dirigente, dei risultati conseguiti e della relativa valutazione, delle specifiche competenze organizzative possedute».

Fonte: Italia Oggi

comments powered by Disqus
benisoci
top